IL PIACERE DELL'ONESTÁ - TDA TEATRO VARESE

Vai ai contenuti





Una ragazza disonorata, un matrimonio riparatore, un uomo dal passato opaco che si riscatta.
Nel gioco di specchi del teatro pirandelliano, Angelo Baldovino, giocatore d’azzardo, imbroglione, fallito, vittima delle proprie debolezze, si ritrova a incarnare una virtù, l’onestà, diventata oggi protagonista del vocabolario politico.
Per evitare lo scandalo e salvare la rispettabilità di una giovane donna, Agata, messa incinta da un uomo sposato, Fabio Colli, Baldovino si presta, per denaro, alle nozze di facciata.
Ma quando gli viene chiesto di continuare il gioco e chiudere gli occhi sulla tresca, scopre il gusto tardivo della rettitudine e, caparbiamente deciso a riscattare il proprio passato con un comportamento irreprensibile, manda all’aria i piani.
Spietata analisi delle convenienze e delle ipocrisie borghesi, si addentra nei labirinti del grande siciliano dove nulla e nessuno è ciò che appare.
L’eterno tema degli inganni sociali e delle maschere si ripropone in questa pièce, ispirata alla novella Tirocinio, andata in scena per la prima volta nel 1917 al Teatro Carignano di Torino (in sala c’era un recensore d’eccezione: Antonio Gramsci).


Il piacere dell’onestà è il nuovo testo di Luigi Pirandello che TDA TEATRO allestisce dopo il successo di L’uomo, la bestia e la virtù
e Il giuoco delle parti.

TDA TEATRO VARESE  Via BELVEDERE 2 - 21018 SESTO CALENDE VA
mail  tdateatro.va@gmail.com   P.IVA  03426300129   cod.dest. KRRH6B9
Torna ai contenuti